vuoi morire di tasse

Published by

Posted on 22 Novembre 2018

VUOI MORIRE DI TASSE?

 

Bella domanda vero? Immagino già la tua faccia nel dare la risposta.

A questo bunto la possibile risposta è abbastanza ovvia.

Tutti vorremmo pagare meno tasse, avere più servizi pubblici e andare in pensione prima.

Con il nostro lavoro molti ci chiedono come fare per pagare meno tasse, legalmente, ovviamente.

Sappiamo tutti che le tasse in Italia , NON sono basse, ma non tutti sanno che non sono neppure le più alte.

SOCIETA’

MINIMO PERSONE FISICHE

MASSIMO PERSONE FISICHE

I.V.A.

27.9% (24% + 3.9% IRAP)

23%- 0%

43% +4%

22% – 10%  – 4% 

Il punto è che non si prendono quasi mai in considerazione i contributi previdenziali ed il costo della burocrazia.

Imprenditori e liberi professionisti ogni anno devono affrontare la battaglia della dichiarazione dei redditi, impossibilitati dal fare una pianificazione fiscale adeguata si ritrovano a giugno di ogni anno a fare i conti con i pagamenti districandosi fra saldi e acconti per imposte e contributi.

Per chi non paga, poi sono presenti strumenti deflattivi per fare “pace” con il fisco ma per chi non può il sistema sanzionatorio è pesante, arrivando a più del doppio dell’importo originariamente dovuto.

COSA FARE E COME FARE!

Come fare dunque a rispondere ai tanti che ci chiedono come fare a sopravvivere e convincerli che il “nero”, l’evasione fisale, non è la soluzione. Quindi torniamo alla domanda iniziale: come pagare meno tasse!

Come convincere il contribuente che la soluzione non è attendere la verifica e poi uscire con la classica frase “qui sono le chiavi, fate voi che siete bravi….”

Come convincere i propri clienti e amici che per qualche ragione hanno sempre l’amico dell’amico che si vanta di non pagare mai niente grazie a chi sa quale strano artifizio.

Perché, chiedo a tutti, si debbano mai inventare strani meccanismi fiscali al limite se non oltre all’abuso di diritto, che pongono solo il contribuente a rischio contenziosi. I metodi leciti, per pagare meno, o meglio “correttamente” e legalmente le tasse esistono e si possono applicare.

Come si fa?

PARTECIPA AD UNA DELLE NOSTRE SERATE GRATRUITE

E’ più semplice di quanto sembra.

Bisogna imparare a gestire fiscalmente al propria attività. Bisogna rivolgersi al proprio consulente di fiducia e parlare con lui. Si parlo di consulente non di centro elaborazione dati.

Proprio così, questi soggetti svolgono attività diverse e vengono pagati per le loro prestazioni diverse. Ricordate poi che il consulente non solo vi fornirà utili consigli ma sarà anche una spesa deducibile.

Il fisco italiano, prevede parecchie possibilità a chi sa districarsi fra detrazionideduzionileggi speciali, ma soprattutto a chi sa gestire la propria impresa in modo serio e professionale e intercetta quella che è la volontà governativa.

Si proprio così.

Ti do già il primo consiglio pratico.

La politica da sempre per raggiungere i propri obiettivi e ottenere i voti di cui necessità si avvale della politica fiscale, aiutando e agevolando alcuni comportamenti e rendendo più difficili altri.

Potrebbe dunque essere intelligente riconoscere tali segnali e sfruttarli.

Certo ci vuole impegno e formarsi. Si ci vuole tanta, tanta, tanta formazione, ma alla fine andrai a pagare le giuste tasse.

Analizzeremo pertanto le possibili soluzioni che portano ad un giusto risparmio di imposta, procedendo per piccoli passi:

PARTECIPA AD UNA DELLE NOSTRE SERATE GRATRUITE

PRIMO PASSO:

• Gestione di una prima nota: bisogna ricorrere ad un sistema di rilevazione dei costi efficiente ed efficacie.

È fondamentale per il capitano della nave sapere dove sta andando. La prima nota è il primo e più semplice strumento da mettere subito in funzione.

Ogni giorno bisogna tenere sotto controllo e ordinare fatture, scontrini e ricevute di TUTTE le spese sostenute per la propria attività.

SECONDO PASSO:

Conoscere i costi fiscalmente deducibili.

• Costi aziendali deducibili interamente: bisogna sapere che sono deducibili tutti i costi inerenti l’attività svolta.

• Costi deducibili parzialmente: oltre ai costi deducibili al 100% e a quelli indeducibili, esistono costi che possono essere dedotti parzialmente e bisogna conoscerli (auto, telefono, alberghi e ristoranti ecc.)

TERZO PASSO:

Organizzazione aziendale e personale:  Facile a dirsi, difficile a farsi.

Mi piace molto la celebre frase di Einstein che recita: “Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettarsi risultati diversi”.

Se non si cambia il modo di fare le cose non si può pensare di ottenere risultati differenti.

L’organizzazione aziendale, contabile e del personale compreso il “comandante” è a fondamento di tutto.

Se non si lavora affinché tutto sia teso all’obiettivo comune, si rischia di fare molta più fatica del necessario.

Ai nostri corsi imparerete pertanto a gestire le tre arre fondamentali per risparmiare legalmente imposte e tasse. Imparerete cosa è deducibile e come ci si deve comportare affinché un costo sia deducibile.

Parleremo di pianificazione fiscale e finanziaria, affinché si elimini per sempre il problema di arrivare a giugno e attendere la telefonata del proprio consulente con la stessa sensazione di chi attende una brutta notizia.

Si imparerà a gestire la propria fiscalità in modo che tasse e contributi non siano più un problema, studiando le migliori soluzioni fiscali possibili.

PARTECIPA AD UNA DELLE NOSTRE SERATE GRATRUITE

ADD A COMMENT