evoluzione della specie

l’evoluzione della specie

Published by

Posted on 12 Novembre 2018

L’EVOLUZIONE DELLA SPECIE – NON RIMANERE SCIMMIA

Evoluzione … parola ormai sconosciuta … eppure Darwin ci aveva avvisato in tempo: non è la specie più forte a sopravvivere, ma quella che si adatta meglio alle circostanze del momento.

Le organizzazioni, e all’interno di esse le persone, si confrontano oggi con scenari economici in continua evoluzione che richiedono un grande sforzo adattivo.

Ti sarai accorto che l’economia ha cambiato le regole del gioco, passando da un’economia di produttività ad una economia finanziaria, apportando cambiamenti di gestione comportamentale spesso difficili da superare poiché si vanno a modificare abitudini che abbiamo da sempre.

Che ti piaccia o meno, le cose come le facevi solo qualche anno fa, oggi non funzionano più.

Ecco perché i piccoli negozi chiudono. Ecco perché alcune aziende chiudono. Anche loro devono iniziare una vera e propria “evoluzione della specie”.

Un tempo era normale aprire la serranda di un negozio ed aspettare che il cliente entrasse, oggi non basta più!!!!

Tu, devi trovare il modo di “prendere il cliente e portarlo dentro al tuo negozio/attività” e per fare questo devi sviluppare nuove abilità comportamentali e di comunicazione.

LA CRISI C’E’ OPPURE NO? LEGGI COSA NE PENSIAMO NOI

Si si ….lo co cosa pensi…”…colpa della crisi….”

Credi che non sia così?

Ti invito a leggere e a documentarti, e soprattutto ad aprire la tua mente a scenari e possibilità diverse, oppure se preferisci vieni ad uno dei nostri eventi, capirai da solo le innumerevoli opportunità che ci possono essere all’interno di questo cambiamento

Clicca qui per vedere se ci sono date in programmazione nella tua città.

 

Oggi per rimanere nel mercato ti devi distinguere, se fai come tutti, tu o il tuo concorrente non farà differenza per il cliente….

Se sei un imprenditore o un professionista già da qualche tempo e al passo con i tempi sicuramente te ne sarai già accorto

Le aziende sono fatte di persone e da questo fondamentale concetto non si scappa, sopprattutto oggi!

Ricorda sempre: l’evoluzione oggi è la parola d’ordine!

Allenare le persone a coltivare i propri talenti e a reagire con prontezza al cambiamento assume oggi un’importanza cruciale. Se ti vuoi “distinguere” e non “estinguere” oggi devi puntare al “saper essere” e non solo al “saper fare”.

Cosa vuol dire “saper essere”?

Vuol dire conoscersi nel profondo, capire come comunichiamo con noi stessi, saper gestire le nostre paure e le nostre emozioni, saperci guidare nell’ottenere gli obiettivi che per noi sono importanti, aver leadership, sapersi motivare.

Il concetto è che se siamo in grado di farlo con noi stessi, sapremo farlo anche con gli altri, che siano i nostri figli, i nostri dipendenti o inostri colleghi.

Se un tempo erano i libri e la scuola i luoghi esclusivi dell’apprendimento, oggi la formazione pervade tutti gli ambiti della nostra vita e si declina secondo molteplici modalità

A tale scopo dobbiamo ridare valore alla formazione e proporre una formazione di valore, fatta non alle persone di talento, ma ai talenti delle persone; utile (al ruolo e alla persona), realistica (sui punti di forza e di debolezza dell’azienda) e proattiva.

Una formazione che sia focalizzata non solo sul presente, ma anche sul futuro, e che sappia adattarsi a un contesto in rapida trasformazione come quello in cui viviamo.

Una preparazione che non solo gestisca il cambiamento, ma che faccia cogliere il senso di questo cambiamento.

Una crescita personale, infine, che alimenti se stessa, rendendo le persone consapevoli delle modalità con cui apprendere, in una sorta di autoformazione potenzialmente infinita.

Lavorare sulla persona significa far vivere il ruolo che quella persona ha all’interno dell’organizzazione.

Ha senso se si considerano tutte e tre le direzioni: verso l’esterno, verso gli altri e verso se stessi.

FORMATI E IL MONDO SARA’ TUO!

Nel primo caso, la formazione aiuta a mettere in ordine le priorità per occuparsi di ciò che conta davvero e affrancarsi dalle suggestioni esterne.

Nel secondo, aiuta a interfacciarsi con l’altro ponendo in essere le condizioni che facilitano l’ascolto e la sintesi tra più prospettive.

Nel terzo e ultimo caso, agevola la cura della propria formazione, garantendo continuità allo stesso processo formativo. 

Vuoi sapere oggi cosa accade?

Che le risorse o gli utili diminuiscono e imprenditori poco visionari, per prima cosa tagliano i fondi destinati alla formazione o addirittura non l’hanno nemmeno prevista nel piano di sviluppo aziendale

Il risultato?

Poche prospettive di crescita (non essendoci un piano), dipendenti insoddisfatti e sottopagati, inesistente, scarso o poco coeso lavoro di team, fraintendimenti e incomprensioni che sicuramente non creano un ambiente stimolante e motivante.

Possiamo considerare di aver ottenuto un successo nella formazione quando rileviamo dei cambiamenti negli atteggiamenti lavorativi, un miglioramento del clima aziendale e un aumento della produttività e soddisfazione del lavoratore nonché dei clienti.

Forse, dopo quanto hai letto, pensi che tutto questo sia impossibile, oppure pensi di non avere energie da dedicare a questo dopo tutto quello che devi fare per fare andare avanti la tua attività.

Ecco perché oggi molti professionisti, imprenditori e persone di successo si affidano ad un Coach che li aiuta, li supporta fornendo loro strumenti e strategie utili a semplificare e facilitare i propri risultati.

Non ti perdere le nostre serate gratuite e seguici.

Clicca qui per vedere se ci sono date in programmazione nella tua città

ADD A COMMENT